Italians Traditional Temptations per Slow Food in Eataly

Italians Traditional Temptations per Slow Food in Eataly

21 November 2017 News ed Eventi

Il 20 Novembre presso la sede Eataly a Bari, abbiamo sponsorizzato l’evento tenutosi da Slow Food, per la presentazione delle guide 2018.

La guida “Osterie d’Italia 2018” è una raccolta che segnala da più di vent’anni le migliori osterie presenti nella varie regioni italiane. Luoghi in cui è possibile rivivere tramite il buon cibo la cultura regionale e la storia italiana. A cura di Marco Bolasco ed Eugenio Signoroni, “Osterie di Italia 2018” è una guida che si fa guru per i turisti e gli appassionati di gastronomia. Grazie ad una semplice legenda, il lettore è capace di avere informazioni importanti come la disponibilità di verdure coltivate in un orto di qualità, un’offerta particolare di prodotti caseari ma anche la disponibilità di soggiorno in una stanza. Non mancano le novità dell’anno per chi volesse visitare luoghi nuovi.  

D’altra parte la guida “Slow Wine 2018”, curata da Giancarlo Gariglio e Fabio Giavedoni; si interessa alle cantine vinicole italiane, ponendo particolare attenzione alla sostenibilità delle aziende. Delle etichette presentate, 80 sono pugliesi. Quelle contrassegnate con la chiocciola, simbolo di Slow Food indicano l’assenza di diserbanti chimici nei loro vigneti. Anche in questa guida, la legenda aiuta il visitatore ad orientarsi e a scoprire punti di ristoro nelle vicinanze oppure luoghi di ospitalità.

Si tratta di un vero e proprio viaggio tra le realtà locali della penisola che meritano attenzione per il loro impegno e il loro rispetto per la tradizione italiana del buon cibo.

A seguito della presentazione, si è svolta una degustazione di vini provenienti dalle cantine pugliesi presenti nella Guida Slow Wine. Italians Traditional Temptations ha messo a disposizione durante la degustazione i propri prodotti stupendo gli invitati con Tarallucci colorati, ognuno di un gusto diverso e con il Mastromandorlo, che ha conquistato i palati col suo gusto sopraffine di mandorla e arancia.